Foto da Sito https://www.comune.cagliari.it/

Cagliari: La Vedova allegra di Lehár inaugura l’attività musicale estiva la classicaalparco 2021.

La spumeggiante Vedova allegra di Lehár inaugura classicalparco 2021, l’attività musicale estiva nell’Arena del Parco della Musica di Cagliari Il 16-17-18-19 giugno alle 21 va in scena La vedova allegra, celeberrima operetta di Franz Lehár e spettacolo inaugurale di classicalparco 2021, l’attività musicale estiva del Teatro Lirico di Cagliari che comprende lirica, concerti e danza e che, come la scorsa estate, si tiene nella nuova Arena all’aperto del Parco della Musica di Cagliari (piazza Amedeo Nazzari).
Finalmente il Teatro Lirico di Cagliari ha spalancato nuovamente, già dallo scorso 17 maggio (con Don Pasquale di Donizetti), le porte al suo pubblico e il sipario si è alzato su uno spettacolo dal vivo, dopo la chiusura forzata dell’intera struttura, a causa dell’emergenza sanitaria da COVID-19, che ha bruscamente interrotto le stagioni musicali in corso.
classicalparco 2021 propone 19 serate di spettacolo (fino al 14 agosto), per 7 distinti programmi musicali, replicati nei tre giorni successivi (per l’operetta, l’opera e il balletto) e il giorno successivo (per i concerti)

Cagliari: La Vedova allegra di Lehár inaugura l’attività musicale estiva la classicaalparco 2021. Read More
Museo Due Fonderie

San Gavino Monreale: Museo delle due Fonderie.

MUSEO DUE FONDERIE

Inaugurato ufficialmente il 20 Aprile 2013 per volere dell’Amministrazione Comunale, il Museo e Centro di documentazione deve il suo nome alla storia dell’antica fonderia di Villacidro e della moderna fonderia di San Gavino Monreale. Il museo nasce da un finanziamento del 2002 con fondi POR Sardegna 2000/2006, attraverso un intervento denominato “da San Silvano a San Gavino Monreale”, legato alle attività del Parco Storico Letterario Giuseppe Dessì, di cui San Gavino Monreale fa parte. Lo scrittore, che chiamava San Silvano la sua Villacidro, nei suoi romanzi menziona l’antica fonderia sorta nella valle del rio Leni, che già nel XVIII secolo lavorava la galena argentifera proveniente dalle prime coltivazioni minerarie di Montevecchio, facendo altresì riferimento alla moderna fonderia di San Gavino Monreale, attivata nel 1932. Per questa ragione si è pensato al nome attuale di tale centro di archeologia industriale. Al primo intervento, che ha permesso la ristrutturazione degli ex magazzini adiacenti alla stazioncina ferroviaria della linea a scartamento ridotto che collegava Montevecchio a San Gavino, ne seguirono altri, finanziati con la L.R. n. 37 e poi con fondi del bilancio comunale, utilizzati per l’acquisto dell’arredamento della struttura e la dotazione delle attrezzature multimediali e di videosorveglianza. L’obiettivo era quello di creare un museo in continua evoluzione che, oltre a conservare l’immensa eredità lasciata nel territorio dall’attività metallurgica, diventasse anche un polo attrattivo capace di documentare la storia della popolazione locale protagonista della transizione da comunità agropastorale a realtà industrializzata. La struttura è perciò rivolta a tutti gli appassionati di storia e archeologia industriale, a coloro che hanno o ancora svolgono qualsiasi ruolo nella storia della fonderia, ma soprattutto ai giovani che con questo museo avranno preziosi strumenti per conoscere e capire meglio gli ultimi ottanta anni della nostra storia, con le sue profonde trasformazioni storiche, economiche e sociali. Il punto di forza del museo è dato dal continuo arricchimento del patrimonio culturale grazie all’incessante campagna di acquisizione. Ospita un allestimento temporaneo che comprende testimonianze orali registrate, oggetti e documenti legati alla vita e al lavoro in fabbrica, donati dai cittadini e dalla fonderia stessa. Situato all’interno degli ex magazzini ferroviari, un tempo snodo per la materia prima cha dalla miniera di Montevecchio era portata allo stabilimento industriale di San Gavino Monreale per la lavorazione, l’edificio è così articolato: un’area allestimenti, un’area proiezioni audiovisive e un laboratorio didattico. L’area allestimenti è destinata all’esposizione di oggetti e documenti e appartenuti alla collettività e alla presentazione, mediante grande schermo, di fotografie d’epoca che ritraggono importanti aspetti del lavoro e della vita della comunità industriale. L’area proiezioni audiovisive è un ambiente dedicato alla visione e all’ascolto delle testimonianze audiovisive dell’archivio del museo, tra filmati, documentari e interviste. Il laboratorio didattico ospita una sezione ludico-didattica in cui si potranno realizzare laboratori con le diverse tipologie di utenti (scuole, anziani, famiglie ecc.) e dove i più piccoli potranno imparare divertendosi, con giochi che ruotano intorno alle tematiche affrontate dal museo. Gestore: Comune di San Gavino Monreale.  Fonte Comune di San Gavino Monreale.

Museo Due Fonderie
Museo a San Gavino Monreale

Luogo: Museo Due Fonderie, via Montevecchio 2

San Gavino Monreale: Museo delle due Fonderie. Read More
Murale di Camilla Falsini

San Gavino Monreale – Nuovo murale di Camilla Falsini.

Dal 9 al 15 aprile, San Gavino Monreale (paese del Sud Sardegna) ha ospitato la muralista Camilla Falsini nell’ambito del progetto scolastico – culturale “Conoscer_Si” dedicato al rispetto dell’ambiente. Il laboratorio di muralismo ha coinvolto 20 ragazzi della terza media di San Gavino, che hanno creato parte dell’opera che Camilla e Alfonso Prota hanno poi realizzato. Questa è l’intervista post lavoro con l’artista, in cui spiega esattamente il senso del murale, la sua storia e le sue influenze artistiche.

San Gavino Monreale – Nuovo murale di Camilla Falsini. Read More

Sardegna: Éntula, il festival letterario diffuso riparte dal 23 aprile 2021.

Éntula, riparte uno dei festival letterari più amati della Sardegna torna anche quest’anno Éntula“, il festival letterario con la Sardegna.  La data scelta per l’inaugurazione della nuova stagione è altamente simbolica, essendo il 23 aprile 2021 il giorno in cui si festeggia la Giornata Mondiale del Libro.  Per l’occasione 5 autori – Ciro Auriemma, Roberta Balestrucci, Roberto Delogu, Alessandro De Roma e Valeria Usala – incontreranno in diretta streaming online su Facebook e Youtube alle ore 18,00 la giornalista Paola Pilia.La manifestazione, che giunge quest’anno alla sua nona edizione, continuerà poi fino al prossimo dicembre con una serie di appuntamenti sia in streaming che dal vivo, in base all’andamento della situazione epidemiologica.
La manifestazione, che giunge quest’anno alla sua nona edizione, continuerà poi fino al prossimo dicembre con una serie di appuntamenti sia in streaming che dal vivo, in base all’andamento della situazione epidemiologica e in base alle eventuale restrizioni che potrebbero esserci nei prossimi mesi. Tra i paesi e le città che ospiteranno il festival ci saranno Baunei, Cagliari, Fonni, Fordongianus, Macomer, Monteleone Rocca Doria, Nulvi, Nuoro, Oristano, Ploaghe, Porto Torres, Sarule, Sassari, Serri, Turri, l’Unione dei Comuni della Barbagia, Urzulei, Valledoria, Villagrande Strisaili e Villanovaforru. Il primo appuntamento, quello inaugurale che si svolgerà venerdì 23 aprile 2021 in streaming pagine Facebook del festival Éntula e di Lìberos e sul canale YouTube Lìberos Sardegna. Sullo stesso canale Youtube trovate anche numerosi incontri della scorsa edizione del festival.

Sardegna: Éntula, il festival letterario diffuso riparte dal 23 aprile 2021. Read More

Regione Sardegna: finanziamento progetti di rigenerazione urbana attraverso attività culturali e creative.

La Direzione Generale Creatività Contemporanea lancia la 3. edizione dell’avviso pubblico Creative Living Lab, iniziativa nata per finanziare progetti di rigenerazione urbana attraverso attività culturali e creative. (altro…)

Regione Sardegna: finanziamento progetti di rigenerazione urbana attraverso attività culturali e creative. Read More
Regione Sardegna

Promozione della lettura e festival letterari di interesse regionale, nazionale e internazionale.

L’Assessorato regionale della Pubblica istruzione comunica che è stato confermato al 1° febbraio 2021 il termine di scadenza per la presentazione delle domande relative ai contributi per la realizzazione di progetti di promozione della lettura e festival letterari di interesse regionale, nazionale e internazionale, per le grandi manifestazioni consolidate.

Le domande dovranno essere inviate esclusivamente per via telematica dall’indirizzo di Posta elettronica certificata (Pec) del soggetto richiedente all’indirizzo:  pi.benilibrari@pec.regione.sardegna

Fonte Regione Autonoma della  Sardegna

Promozione della lettura e festival letterari di interesse regionale, nazionale e internazionale. Read More

Regione Autonoma della Sardegna | Scuole civiche di musica

In arrivo nuovi interventi a favore dei Comuni, singoli o associati, per l’istituzione e il funzionamento delle Scuole Civiche di musica. Su proposta dell’Assessore regionale della Cultura, Andrea Biancareddu, la Giunta ha stanziato 1 milione e 800 mila euro per le Scuole civiche di Musica al fine di concorrere alla diffusione sul territorio regionale dell’istruzione musicale come elemento essenziale per la crescita culturale, sociale ed intellettuale dei giovani. (altro…)

Regione Autonoma della Sardegna | Scuole civiche di musica Read More

San Gavino Monreale: 10 Dicembre 2020 Convegno “La vita è un viaggio” .

Il giorno 10 Dicembre 2020 in occasione del convegno ” La vita è un viaggio” organizzato dalla Amministrazione Comunale In panchina senza riserve   azione di sensibilizzazione sui temi della inclusività, del rispetto, e dell’integrazione. La società sportiva “Progetto Danza” ha realizzato un Flash Mob, documentato nelle foto, nell’atrio della nuova stazione Ferroviaria di San Gavino. E’ stata inaugurata la panchina. L’ artista scultore Gianni Spanu ha presentato la sua scultura” Immagini del Tempo” tre valigie con lo spago come simbolo della speranza.

Scultura Immagini del Tempo

Franceso Serrenti  scrive “Abbiamo un artista scultore che ormai imperversa nelle pagine di Internet grazie al suo contributo artistico su un tema sociale della inclusione delle fasce più a rischio.Tre valigie “immagini del tempo” a significare come anche le pietre parlano e come possano essere portatrici di messaggi di speranza x una convivenza civile non subordinata da interessi di genere o di colore. Tre valige alla stazione una grande rappresentazione scenica coreografica e teatrale dal vivo; vissuta nell’atrio della stazione nuova dai giovani “artisti Progetto Danza. Il viaggio nel tempo e il tempo dei viaggi implementano il messaggio dell’artista Giovanni Spano e il grande significato coreografico dinamico di Progetto Danza. Spettacoli a cui il Comune di San Gavino non era più abituato. Grazie Giovanni la tua opera e la tua testimonianza dura e forte come la pietra è una speranza in più x questo paese”.

 

San Gavino Monreale: 10 Dicembre 2020 Convegno “La vita è un viaggio” . Read More
Murale delfino onlus

San Gavino Monreale: Nuovo murales realizzato dai ragazzi dell’associazione “Delfino Onlus”

Il nuovo murale realizzato dai ragazzi della Associazione Delfino va ad arricchire il patrimonio del museo a cielo aperto di San Gavino Monreale.Murale delfino onlus La frase che sovrasta il nuovo murale “Arte e disabilità: Creatività senza limiti e confini” esprime il grande valore umano dell’integrazione delle persone.

L’opera si trova lungo la via Nuraci all’incrocio con via Palestrina. I disegni richiamano alla identità dei sardi e dei sangavinesi. Il progetto, finanziato dalla Fondazione di Sardegna, con la partecipazione del Comune di San Gavino Monreale, coordinato dalla bravissima pittrice Gisella Mura che ha coinvolto le ragazze e i ragazzi dell’associazione Delfino. Obiettivo del progetto far vivere a queste persone speciali delle giornate normali, facendo sentire loro le gioie e le spensieratezze di una sempre ricercata e mai scontata normalità, in questo caso attraverso l’attività della pittura.

San Gavino Monreale: Nuovo murales realizzato dai ragazzi dell’associazione “Delfino Onlus” Read More

Sabato 21 novembre 2020 alle ore 18:00, in diretta facebook sulla pagina del Festival Letterario del Monreale,

Sabato 21 novembre 2020 alle ore 18:00, in diretta facebook sulla pagina del Festival Letterario del Monreale, ci sarà la prima presentazione del libro CAGLIARI 1970 – TRACCE OLTRE LA LEGGENDA. Un progetto collettivo dell’Associazione Chine Vaganti, realizzato con il contributo di ben 29 autori. Un viaggio nella Sardegna del 1970, tra storia, storie, cronaca, costume e società, mentre il Cagliari di Scopigno e Riva vinceva lo scudetto. L’evento si inserisce nel programma del FestivalOFF / Festival Letterario del Monreale ed è organizzato da Chine Vaganti in collaborazione con l’Associazione Sorrisi e lo stesso Festival sangavinese. Il libro è uscito nelle scorse settimane, per i tipi di Catartica Edizioni.

#Cagliari1970 #ChineVaganti

Sabato 21 novembre 2020 alle ore 18:00, in diretta facebook sulla pagina del Festival Letterario del Monreale, Read More
Regione Sardegna

Sistema regionale dei musei: due nuovi musei al comune di Sassari.

 Due nuovi Musei nell’ambito del Sistema Regionale, saranno promossi e realizzati a Sassari. Si tratta del Museo dell’artigianato e del design “Eugenio Tavolara” e Museo per l’arte del Novecento e del Contemporaneo. L’impegno è della Giunta Regionale che, su proposta dell’Assessore alla Cultura, Andrea Biancareddu, ha formalizzato e dato gli indirizzi operativi per la realizzazione e la gestione dei musei. (altro…)

Sistema regionale dei musei: due nuovi musei al comune di Sassari. Read More
castello di sanluri.

Sabato 26 Settembre a Sanluri il gran finale del festival culturale “Rete dei Castelli”

Un lungo viaggio sta per arrivare al termine. In un’epoca diversa dal solito, che ha colpito il mondo con una pandemia mondiale, uscire da casa per riappropriarsi della propria storia è stata una boccata d’ossigeno per i territori coinvolti nell’ edizione 2020 della Rete dei Castelli. C’è ancora spazio per ulteriori spunti di riflessione tra realtà e mito alla scoperta di uno dei personaggi femminili più celebri della storia castellare della Sardegna: la bella di Sanluri. (altro…)

Sabato 26 Settembre a Sanluri il gran finale del festival culturale “Rete dei Castelli” Read More