Aggiornato il Piano regionale di qualità dell’aria

E’ stato pubblicato sul BURAS il Piano regionale di qualità dell’aria, approvato dalla Giunta regionale con la deliberazione n. 1/3 del 10.01.2017.
Il Piano, predisposto ai sensi del d.lgs. 155/2010 e s.m.i., individua le misure da adottarsi per ridurre i livelli degli inquinanti nelle aree con superamenti dei valori limite di legge, nonché le misure aggiuntive per preservare la migliore qualità dell’aria in tutto il territorio regionale.Le misure, finalizzate ad intervenire sui maggiori contributi emissivi di polveri sottili e ossidi di azoto, riguardano principalmente il riscaldamento domestico (caminetti, stufe tradizionali e piccole caldaie), l’attività portuale, le attività estrattive e interessano poi le aree industriali, il settore dei trasporti ecc.
Sono previste, inoltre, campagne di sensibilizzazione e informazione, programmi di educazione nelle scuole per approfondire con maggiore dettaglio le tematiche relative all’importanza della tutela della qualità dell’aria, i possibili effetti nocivi dell’inquinamento atmosferico e l’importanza delle scelte e dei comportamenti personali nel contribuire alla tutela dell’ambiente.

 

Aggiornato il Piano regionale di qualità dell’aria Read More

Manca poco all’inizio del Giro d’Italia e la Sardegna si sta preparando per accogliere l’evento con una serie di iniziative…

Manca pochissimo al Giro d’Italia che quest’anno partirà da Alghero. E la Sardegna si sta preparando per sfruttare nel migliore dei modi le potenzialità di un evento che da sempre è molto seguito. Saranno tantissimi i piccoli paesini coinvolti e l’obiettivo, come dichiarato anche dall’assessore al Turismo Francesco Morandi nel corso della presentazione a Nuoro, è quello di dare visibilità a tutti. D’altronde l’occasione è d’oro e va decisamente sfruttata. Alghero, Olbia, Tortolì, Cagliari: saranno quarantaquattro i centri impegnati direttamente con una serie di iniziative di preparazione al passaggio della carovana rosa che avverrà dal 5 al 7 maggio prossimo.

La Sardegna potrà dunque sfruttare a suo vantaggio la presenza del Giro d’Italia per farsi conoscere oltre i confini italiani puntando su elementi chiave come il turismo attivo e sportivo e l’enogastronomia, da sempre punti forti di questa isola che proprio sul turismo e sul buon cibo tipico basa principalmente la sua economia. “E’ importante raccontare la Sardegna e renderla riconoscibile al mondo promuovendo gli elementi chiave legati al turismo attivo e sportivo, a natura e ambiente, a identità e tradizione, all’enogastronomia e alla possibilità di fare attività nell’isola tutti i mesi dell’anno”, ha dichiarato Francesco Morandi.

Insomma quella del Giro d’Italia è una occasione più unica che rara e in Sardegna lo hanno capito bene. Ecco perché, a tre mesi dal grande inizio della manifestazione, si sta lavorando sodo per confezionare una organizzazione quanto più perfetta possibile. I turisti, per esempio, potranno ripercorrere le tre tappe del Giro già dal giorno dopo l’evento grazie ai pacchetti messi a punto legati alla corsa con una prospettiva almeno triennale. L’idea è dunque quella di fidelizzare i visitatori, attraverso una serie di iniziative carine. Aggiunge Morandi: “Stiamo costruendo prodotti legati al cicloturismo coerenti con il modello di sviluppo sostenibile pensato dalla Regione per promuovere una meta caratterizzata da un sistema di offerta unica, basata sulla qualità della vita”.

E parallelamente alla organizzazione in vista del Giro d’Italia, ha preso il via anche il progetto Biciscuola dedicato agli studenti, con l’obiettivo di sensibilizzare bambini e ragazzi delle scuole primarie: ogni giorno saranno raccolti contenuti legati al Giro provenienti dai territori, che confluiranno in cento mini-racconti che saranno successivamente raccolti in un e-book.

Manca poco all’inizio del Giro d’Italia e la Sardegna si sta preparando per accogliere l’evento con una serie di iniziative… Read More

Sbs, bonifiche ferraresi ha comprato la società di Arborea.

CAGLIARI, 10 FEBBRAIO 2017 – La Bonifiche Ferraresi ha acquistato il compendio aziendale di Bonifiche Sarde SPA in liquidazione. Nel pomeriggio a Cagliari davanti al notaio incaricato è stata apposta la firma, che chiude una vicenda complicata e dall’esito non scontato, dopo un decennio di inutili tentativi di vendita. Un lieto fine che va persino oltre le aspettative visto che tutti i dipendenti verranno immediatamente riassorbiti, rimessi al lavoro e contemporaneamente seguiranno corsi di aggiornamento per riqualificare le diverse professionalità.

(altro…)

Sbs, bonifiche ferraresi ha comprato la società di Arborea. Read More
regione autonoma della sardegna

Progetto Camineras, la Regione incontra i territori

ht-space “>Rafforzare una relazione diretta fra l’Istituzione pubblica e il cittadino, questa la mission del progetto di comunicazione “CamineRas 2.0” che prosegue il percorso iniziato nel 2016, con il quale l’Amministrazione regionale ha avviato nuove modalità di comunicazione nel territorio, attraverso l’utilizzo di un Ufficio mobile per le Relazioni con il Pubblico.

(altro…)

Progetto Camineras, la Regione incontra i territori Read More

XXX MARCIA DELLA PACE “La non violenza: stile di una politica per la pace”

Cagliari, 29 dicembre 2016 ore 15,00

Comitato Promotore della XXX Marcia della Pace Via Regina Margherita n. 1 – San Gavino Monreale – VS – 3466237478 – marciadellapace@tiscali.it

APPELLO

La diocesi di Ales-Terralba da trent’anni promuove la Marcia della Pace in occasione della Giornata Mondiale della Pace del 1° gennaio. Ora la Marcia della Pace è promossa dalla Delegazione Regionale Caritas. È un’azione pedagogica per la giustizia e la pace della nostra amata Sardegna e per il mondo intero. In questi trent’anni con noi ha manifestato il mondo ecclesiale e quello civile senza differenza di credi, di ideologie e di schieramenti politici. (altro…)

XXX MARCIA DELLA PACE “La non violenza: stile di una politica per la pace” Read More

Giù Pil Sardegna, -0,7% nel 2015

 CAGLIARI, 12 DIC – Il Pil del Mezzogiorno sale dell’1,1% nel 2015, quello della Sardegna invece arretra. E di molto. Rispetto al 2011 l’Isola segna, insieme alla Valle d’Aosta, il risultato più negativo tra le regioni italiane, con un calo dello 0,7%. La ricchezza per abitante si assesta su circa 19mila euro, contro i 27mila in Italia e i 17,8mila nel Mezzogiorno: valori ben al di sotto di quelli della ‘locomotiva d’Italia’, la provincia di Bolzano con 41,1mila euro per abitante. Lo rileva l’Istat che ha diffuso i nuovi dati della contabilità regionale e provinciale. L’82% dell’economia sarda è terziarizzata e improntata su commercio e servizi (con prevalenza per i servizi pubblici e alle famiglie pari al 31%), anche si assiste ad un incremento del settore agricolo su base provinciale ad Oristano. Il sommerso invece pesa per il 18,6%: l’8,4% deriva da evasione fiscale, il 7,3% da lavoro irregolare e il 2,9% da fitti in nero e altro. Il reddito disponibile per le famiglie consumatrici, che si attesta tra i 14,5 e i 16mila euro, subisce un incremento dello 0,7% nel 2015, ma nel Mezzogiorno è salito dell’1,3%. Se nelle regione del sud l’aumento medio del reddito è pari a 1.200 euro, in Sardegna non si superano i 400 euro. Quanto ai consumi, nell’Isola la spesa media per le famiglie si attesta sui 14.100 euro, con una diminuzione annua dell’1,6% tra il 2011 e il 2015, rispetto ai 16.600 euro dell’Italia (+1,7% 2011-2015) e ai 12.700 euro del Mezzogiorno (-1,7%). Capitolo occupazione: l’Istat registra una crescita dell’1,6% nel 2015, ma nella media del periodo 2011-2015 si perde lo 0,4%. I redditi da lavoro per occupato si aggirano sui 30,6 mila euro, in linea con il Mezzogiorno ma con 6.000 euro in meno della media italiana, con una variazione negativa dello 0,6%.(ANSA).

Giù Pil Sardegna, -0,7% nel 2015 Read More

Contributi a sostegno delle Università della terza età

L’Assessorato regionale della Pubblica istruzione ha pubblicato l’avviso per la concessione dei contributi a sostegno delle attività delle Università della Terza età della Sardegna. Gli organismi interessati dovranno far pervenire le domande di contributo entro le ore 13 del 16 dicembre 2016 tramite posta elettronica certificata all’indirizzo: pi.dgistruzione@pec.regione.sardegna.it, a mano presso l’ufficio protocollo o inviate all’indirizzo: Regione Autonoma della Sardegna
Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport – Direzione generale Pubblica istruzione
Servizio università e politiche giovanili
Viale Trieste n. 186, 09123 Cagliari.

Gli organismi beneficiari del contributo dovranno inviare il rendiconto delle spese sostenute,
riferite all’anno 2016 entro il 31 maggio 2017.

Eventuali chiarimenti potranno essere richiesti contattando i seguenti referenti:
Sig.ra M.Rosella Enis 070/6064526
Sig. Massimo Lallai 070/6064937

Consulta i documenti

Informazione a cura dell’Urp della Presidenza

Ultimo aggiornamento: 07.12.16

Contributi a sostegno delle Università della terza età Read More
regione autonoma della sardegna

Firmato l’accordo tra Sardegna, Corsica e Baleari.

PALMA DI MAIORCA, 21 NOVEMBRE 2016 – È stato firmato questo pomeriggio nella sala del Consolat de Mar di Palma di Maiorca l’accordo tra Sardegna, Baleari e Corsica. I presidenti Francesco Pigliaru, Francina Armengol e Gilles Simeoni, hanno parlato di “giorno molto felice per le nostre isole”. “La dichiarazione che firmiamo oggi è un bel passo avanti”, ha dichiarato Francesco Pigliaru. (altro…)

Firmato l’accordo tra Sardegna, Corsica e Baleari. Read More