Storia di San Gavino Martire

I santi Gavino, Proto e Gianuario sono ricordati insieme nel calendario cristiano, e infatti la tradizione li associa nel martirio. Queste tre figure si legano soprattutto alla località di Porto Torres, dove si dice che vennero uccisi poiché si rifiutavano di rinnegare la religione cristiana. Infatti, san Gavino visse nel IV secolo dopo Cristo, ai tempi delle persecuzioni di Diocleziano. (altro…)

Storia di San Gavino Martire Read More

Storia Arbus

Sulla presenza dei primi abitanti della Sardegna e specificatamente nella zona di Arbus, appare interessante la scoperta di due scheletri umani, battezzati dai ricercatori Beniamino e Amanda, ritrovati ad Arbus in località S’Omu e s’Orku, i quali, in base alla datazione con Carbonio-14 eseguita nei laboratori dell’Università dell’Arizona, risalirebbero a circa 8500 anni fa, durante il periodo Neolitico[6]. Nel 2011 in località Su Pistoccu, nella Costa Verde è stato rinvenuto il più antico scheletro umano completo sardo, ribattezzato Amsicora, che visse in un’epoca ancora più remota, ossia durante il periodo di transizione tra il Neolitico e il Mesolitico, 10 000-8 200 anni fa circa. (altro…)

Storia Arbus Read More
chiesa santa croce san gavino mnreale

Chiesa di Santa Croce

Il Rettore Giovanni Battista Sanna, nella sua Relazione fatta al vescovo di Ales nel 1789 così scriveva: “la chiesa di S. Croce ha le sue terre che suol dare a sozio; ella ha 30 o 40 starelli di grano annui e 30/ 40 lire annue di censo.
In questo oratorio si trova un quadro con un disegno nel quale sono indicati i terreni una volta posseduti e coltivati dagli stessi confratelli. Fino a non molti anni or sono, il resoconto di tutte le attività svolte dalla confraternita era fatto da un confratello chiamato su clavariu perché, assieme a su cascieri e s’obreri teneva le chiavi della cassa della Confraternita. (altro…)

Chiesa di Santa Croce Read More
convento santa lucia san gavino monreale

Convento di Santa Lucia a San Gavino Monreale.

Il convento di S. Lucia è stato fondato nel 1580. La data è sicura. Non è uno scoglio il silenzio degli Annales Minorum all’anno 1580 e specialmente al 1581. Il p. Luca Waddingo (+ 1657), iniziatore di questo classico lavoro (poi continuato da altri) su esclusivi documenti dell’archivio dell’Ordine, al 1581 riporta il documento del generale p. Francesco Gonzaga datato Parma 5 novembre 1581 con cui la Provincia osservante di Sardegna veniva aggregata, dopo forte resistenza di molti capitolari cismontani, alla Famiglia ultramontana. In esso sono elencati 7 conventi osservanti sardi invece di 8: vi manca S. Lucia di S. Gavino Monreale. (altro…)

Convento di Santa Lucia a San Gavino Monreale. Read More

Chiesa di San Gavino Martire

La zona particolarmente fertile, ricca d’acqua e i ritrovamenti di manufatti neolitici indicano la presenza dell’uomo sin da tempi remoti.
Le numerose tracce di insediamenti nuragici nelle colline circostanti l’attuale abitato e gli stessi toponimi utilizzati dagli abitanti per indicare alcune zone dell’attuale agglomerato urbano, fanno presupporre la presenza delle popolazioni nuragiche. La presenza del castello del Monreale ci riporta alla storia piu’ vicina a noi, al periodo giudicale degli Arborea. San Gavino Monreale è ricca di testimonianze del passato ma poche sono giunte sino a noi e rimangono intatte nella loro bellezza.

(altro…)

Chiesa di San Gavino Martire Read More

Il Castello di Monreale

IL castello di Monreale, che sicuramente fu uno dei più importanti del giudicato di Arborea per la sua particolare posizione geografica, in prossimità della linea di confine che divideva il giudicato cagliaritano da quello Arborense venne edificato in un periodo imprecisato ma antecedente al XII secolo.Infatti la sua costruzione deve farsi risalire al momento in cui la presenza , (altro…)

Il Castello di Monreale Read More
Ladiri a San Gavino Monreale

Centro storico di San Gavino Monreale

La sua situazione è nella parte superiore del piano, che dal bacino di Sàbazu, che dicevano stagno di Sellori, discende alle maremme Nabolitane, o di Terralba”.
Così veniva descritta l’ubicazione dell’abitato di San Gavino Monreale nella prima metà dell’Ottocento.
La sua posizione quasi baricentrica rispetto alla piana dei Campidano ha favorito il suo ruolo di importante nodo di traffico e scambio a tutti i livelli, sicuramente fin dagli albori della presenza dell’uomo, nel periodo neolitico.

(altro…)

Centro storico di San Gavino Monreale Read More
comune San Gavino Monreale

Monumenti a San Gavino Monreale Chiesa di Santa Chiara

Cosi riferiva nel 1850 il sacerdote Sangavinese Raimondo Porru.

“San Gavino Monreale, cosi detto dalla antichissima parrocchia dedicata a S. Gavino Martire, e per la  distanza di poche miglia dal distrutto castello di Monreale: come altresì per distinguerlo da S. Gavino Porto Torres nel capo settentrionale di Sassari…… Questo villaggio, per antica tradizione ha avuto origine da due piccole popolazioni dette Ruinas mannas, e Ruineddas, che sul finire del secolo X e principio dell’XI si unirono a quell’altro chiamato Nurazzeddu, chiamandolo poi San Gavino dal titolo della parrocchia(*). (altro…)

Monumenti a San Gavino Monreale Chiesa di Santa Chiara Read More